SPARTACO, IL PRIMO RIVOLUZIONARIO

«La vittoria sarà nostra perché Spartacus significa fuoco e spirito, anima e cuore, violenta azione della Rivoluzione proletaria. Spartacus significa tutte le miserie, tutto il desiderio di felicità del proletariato. Significa il socialismo, la rivoluzione mondiale». R. Luxemburg Lo scorso 2 dicembre il competente antichista Luciano Canfora ha pubblicato sul Corriere della Sera un articoloContinua a leggere “SPARTACO, IL PRIMO RIVOLUZIONARIO”

ASINESCO, TROPPO ASINESCO

Quando leggiamo le massime aforistiche del sazio, ma arrabbiatissimo, piccolo-borghese Friedrich Nietzsche a proposito della “morale degli schiavi” e quella “dei signori”, quando leggiamo delle sue avvelenate equiparazioni tra il cristianesimo e il socialismo, ci viene in mente che innegabilmente, fino alla fine del III secolo dopo Cristo, il cristianesimo rappresentò una potente sovversione delleContinua a leggere “ASINESCO, TROPPO ASINESCO”

LA LIBERTA’ COME COSCIENZA DEL POSSIBILE

Dal saggio La scienza probabilistica della rivoluzione, in appendice al testo di Roman Rosdolsky Il ruolo del caso e dei «grandi uomini» nella storia. Parte IV Nel suo saggio Rosdolsky scrive che in ambito scientifico […] possiamo solo sperare di scoprire le leggi della natura che si celano dietro le casualità naturali e di porreContinua a leggere “LA LIBERTA’ COME COSCIENZA DEL POSSIBILE”

Henryk Grossmann – LETTERA A MAX HORKHEIMER

Tratta da Henryk Grossmann, Works, Volume I, Essays and Letters on Economic Theory, Brill, 2019, pp. 427-429. Traduzione in italiano di Rostrum (ottobre 2021). Riproduciamo la nota introduttiva con la quale i compagni della redazione di “Prospettiva Marxista” hanno pubblicato la nostra traduzione sul loro sito. Pubblichiamo un brano di una lettera di Henryk GrossmannContinua a leggere “Henryk Grossmann – LETTERA A MAX HORKHEIMER”

LA NECESSITÀ COME SPETTRO DEL POSSIBILE

Dal saggio La scienza probabilistica della rivoluzione, in appendice al testo di Roman Rosdolsky Il ruolo del caso e dei «grandi uomini» nella storia. Parte III Come scriveva Robert Havemann, al di là delle interpretazioni idealistiche che se ne danno la meccanica quantistica non contesta che tutti i fatti, anche se il loro attuarsi nonContinua a leggere “LA NECESSITÀ COME SPETTRO DEL POSSIBILE”

LA COMUNE DI PARIGI E I “DIFENSORI DELLA VITA”… CON RISERVA

Il 5 giugno scorso, l’edizione online del quotidiano “Il Foglio” ha pubblicato un articolo di Giulio Meotti dal titolo emblematico: “I martiri di Parigi”, dedicato ai “crimini” anti-cristiani della Comune del 1871.In tutta sincerità, non avendo il tempo di seguire le tracce di ogni tafàno che corre sulla carta dopo aver bagnato le zampette nell’inchiostro,Continua a leggere “LA COMUNE DI PARIGI E I “DIFENSORI DELLA VITA”… CON RISERVA”

DETERMINISMO MECCANICO E DETERMINISMO DIALETTICO

Dal saggio La scienza probabilistica della rivoluzione, in appendice al testo di Roman Rosdolsky Il ruolo del caso e dei «grandi uomini» nella storia. Parte II Se il metodo dialettico del materialismo storico è utile a comprendere tanto il funzionamento della società quanto i fenomeni della natura, è altresì possibile esemplificare certi processi sociali traendoContinua a leggere “DETERMINISMO MECCANICO E DETERMINISMO DIALETTICO”

KLASSENSOLIDARITÄT PRÜFT NICHT DEN “PASS” DER GEWERKSCHAFTEN

Wir danken Fredo Corvo für die deutsche Übersetzung und der Redaktion von Arbeiterstimmen. Quelle: https://arbeiterstimmen.wordpress.com/2021/10/13/italien-klassensolidaritat-pruft-nicht-den-pass-der-gewerkschaften/ Gestern haben in Prato während des von verschiedenen Basisgewerkschaften ausgerufenen Generalstreiks (an dem wir in Rom teilgenommen haben) etwa zehn Schläger, die vermutlich von den Eigentümern des Textilunternehmens Dreamland angeheuert worden waren, die geringe Zahl der Streikposten ausgenutzt, die durchContinua a leggere “KLASSENSOLIDARITÄT PRÜFT NICHT DEN “PASS” DER GEWERKSCHAFTEN”

LA SOLIDARIETA’ DI CLASSE NON VERIFICA IL “PASS” SINDACALE

Nella giornata di ieri a Prato, nel corso dello sciopero generale indetto da varie sigle del sindacalismo di base (al quale abbiamo partecipato a Roma), una decina di picchiatori presumibilmente assoldati dalla proprietà dell’azienda del settore tessile Dreamland, approfittando della scarsità numerica del picchetto dovuta al confluire di molti operai alla manifestazione di Firenze, hannoContinua a leggere “LA SOLIDARIETA’ DI CLASSE NON VERIFICA IL “PASS” SINDACALE”

SERPENTI A SONAGLI E INCANTATORI IMPROVVISATI

Come ampiamente prevedibile, la riduzione del bacino dei non ancora vaccinati ha operato come una bassa marea sulla “nave morta” della feccia piccolo-borghese e su alcune delle sue espressioni politiche, più o meno no-vax. Da un lato la scarsità di acqua rende più frenetiche, convulse e persino violente le operazioni per tenere la bagnarola aContinua a leggere “SERPENTI A SONAGLI E INCANTATORI IMPROVVISATI”